Come scaricare WhatsApp su tablet

Come scaricare WhatsApp su tablet

[ad_1]

Da tempo i tuoi amici non fanno altro che parlare di WhatsApp, un’app di messaggistica istantanea tramite la quale è possibile inviare messaggi testuali, vocali e multimediali a costo zero tramite Internet e verso i contatti della propria rubrica che utilizzano il servizio. Vorresti avvalerti di questo valido strumento, però non sei molto pratico con la tecnologia e ti domandi come scaricare WhatsApp su tablet: vorresti poter chattare con i tuoi amici tramite il dispositivo che usi più frequentemente.

Come dici? Le cose stanno proprio così? In tal caso ho un’ottima notizia da darti: posso spiegarti come fare per scaricare la popolarissima app di messaggistica sul tablet in tuo possesso. Prima di illustrarti come procedere, però, è bene che tu tenga in considerazione alcuni aspetti. WhatsApp è un’app pensata per l’uso su smartphone e, per questo motivo, allo stato attuale delle cose, non è disponibile in via ufficiale su tablet. Tuttavia, mettendo in atto alcuni stratagemmi, è possibile “aggirare l’ostacolo” e scaricare WhatsApp anche su questi ultimi device. Inoltre, ti ricordo che, a prescindere dal fatto che tu voglia utilizzare la famosa app su un tablet Android oppure su un iPad, per poter utilizzare il servizio di messaggistica è necessario attivare un account con un numero di cellulare non ancora registrato: non è, infatti, possibile utilizzare simultaneamente lo stesso numero tramite l’app su più dispositivi.

Chiarito ciò, se sei effettivamente intenzionato a scoprire come riuscire nell’intento, ti invito a prenderti qualche minuto di tempo libero. Prendi in mano il tuo tablet Android o il tuo iPad e leggi con attenzione le prossime righe di questa mia guida. Sei pronto per iniziare? Sì? Benissimo! A me non resta altro che augurarti una buona lettura e, soprattutto, un buon divertimento!

Indice

Come scaricare WhatsApp su tablet Android

Per scaricare WhatsApp su tablet Android puoi agire innanzitutto dal Play Store, per vedere se riesci a installare l’app tramite lo store ufficiale del tuo dispositivo. Nel caso in cui non ciò non fosse possibile, puoi reperire il file APK di WhatsApp dal suo sito ufficiale oppure da siti Web di terze parti come il sito APK Mirror. A tal proposito, nelle righe che seguono ti spiego nel dettaglio come procedere.

Play Store

Anche se l’applicazione di WhatsApp non è ufficialmente disponibile sui tablet, in alcuni casi potresti comunque riuscire a scaricarla tramite il Play Store, sebbene ti venga indicato che l’uso dell’app potrebbe non essere ottimizzato per il tuo dispositivo.

Fai quindi un tentativo avviando il Play Store tramite un tap sulla sua icona (il simbolo di una bandierina colorata) che è situata nella home screen del tuo dispositivo.

Utilizza poi il motore di ricerca in alto per digitare e individuare l’icona dell’app WhatsApp e, se è possibile, installala premendo prima sul pulsante Installa e poi su Accetto. Attendi quindi che avvenga il download automatico: al termine di quest’operazione l’icona dell’app di WhatsApp verrà aggiunta alla home screen e/o al drawer del tuo dispositivo.

Tramite APK

Messaggi WhatsApp

Se la tua intenzione è quella di scaricare WhatsApp su tablet Android, ma non riesci a farlo tramite il Play Store, seguendo le indicazioni che ti ho appena fornito, non preoccuparti, vi è una procedura alternativa.

Ciò che devi fare, infatti, è procurarti, dal sito ufficiale di WhatsApp o da siti Web di terze parti (come per esempio il sito APK Mirror), il file APK che serve per poter installare l’app in questione.

Nel primo caso, per effettuare il download tramite il sito Web ufficiale di WhatsApp, avvia il browser in uso sul tuo dispositivo (per esempio Google Chrome), collegati a questo link e pigia sul pulsante Scarica ora nella pagina che ti viene mostrata.

Se preferisci reperire il file d’installazione di WhatsApp dal sito APK Mirror, preleva il file da questo link, facendo riferimento alle voci All versions e Variant, per individuare, rispettivamente, l’ultima versione dell’app e quella compatibile con dispositivo da te in uso.

In entrambi i casi, per poter installare WhatsApp, devi attivare l’opzione relativa alle origini sconosciute che riguarda l’installazione di app da fonti diverse dal Play Store.

Per fare ciò, se il tuo dispositivo Android è aggiornato alla versione 8.0 o successiva, recati nel menu delle Impostazioni, pigiando sull’icona dell’ingranaggio che trovi nella home screen.

Premi quindi sulle voci Sicurezza e privacy > Altro > Installa app sconosciute e poi seleziona l’app che vuoi utilizzare per aprire il file APK, come per esempio il browser da te in uso o un’app di file manager come Files di Google. Infine, sposta la levetta su ON, in corrispondenza della voce Consenti l’installazione di app.

Per quanto riguarda le versioni precedenti di Android, recati nell’app Impostazioni del tuo dispositivo, pigiando sull’icona dell’ingranaggio che è collocata nella home screen, seleziona la voce Sicurezza e attiva l’opzione Origini sconosciute o Sorgenti sconosciute, per consentire l’installazione manuale delle app.

Adesso, espandi il menu delle notifiche di Android, facendo uno swipe dall’alto verso il basso, seleziona l’icona del file apk scaricato e dai il via alla procedura di installazione dell’app, pigiando prima su Avanti e poi su Installa e Fine.

Nel caso in cui non riuscissi a trovare il file APK di WhatsApp nel menu delle notifiche di Android, apri l’applicazione Download (o l’app di file manager che utilizzi) e selezionala da quest’ultima. In caso di problemi o dubbi sul da farsi, ti consiglio di leggere la mia guida su come aprire file .apk e come installare .apk.

Come scaricare WhatsApp su iPad

Se possiedi un iPad e desideri scaricare WhatsApp su quest’ultimo, sappi che per effettuare questa operazione è necessario sbloccare il dispositivo effettuando il jailbreak, oltre che installare un tweak, cioè un’app di terze parti, non approvata ufficialmente da Apple, che è in grado di abilitare il funzionamento del servizio sul tablet “made in Cupertino”.

Prima di tutto però ti informo che questa operazione invalida la garanzia del dispositivo e che, inoltre, potrebbe renderlo più vulnerabile agli attacchi informatici. Devi anche tenere conto del fatto che WhatsApp potrebbe smettere di funzionare in quanto, installando l’app di messaggistica su iPad tramite questo metodo non ufficiale, non potrai usufruire dell’ultima versione disponibile nell’App Store. Insomma… installare WhatsApp su iPad non è proprio il massimo della comodità e della sicurezza.

Detto ciò, se nonostante i “contro” riportati sopra, vuoi effettuare il jailbreak del tuo iPad, segui le indicazioni presenti nella mia guida dedicata all’argomento nella quale ti ho indicato nel dettaglio come effettuare la procedura in questione.

Dopo aver effettuato il jailbreak, devi scaricare il tweak WhatsPad da Cydia, (l’app store alternativo disponibile soltanto sui dispositivi sottoposti al jailbreak), per procedere all’installazione di WhatsApp. A tal proposito, se desideri avere maggiori delucidazioni su come installare WhatsApp su iPad, non devi fare altro che consultare la guida dedicata all’argomento.

Alternative per usare WhatsApp sul tablet

Se le procedure che ti ho consigliato nei precedenti capitoli non fanno al caso tuo, sappi che puoi avvalerti di alcune alternative gratuite e pienamente supportate da WhatsApp.

Mi riferisco, innanzitutto, all’utilizzo di WhatsApp Web, il servizio ufficiale della popolare app di messaggistica che permette l’accesso alle chat di WhatsApp tramite il browser. Su Android e iOS, è pienamente supportato, in quanto è accessibile attivando la visualizzazione desktop per il browser in uso.

È inoltre possibile utilizzare WhatsApp Web tramite alcune app, come per esempio Whats Web Scan per AndroidWzPad per iOS. L’uso di quest’ultime, però, è sconsigliato: l’esperienza utente non è molto ottimizzata a causa della presenza di invasivi banner pubblicitari, oltre che di numerosi bug spesso non fixati.

Se, quindi, preferisci avvalerti di WhatsApp Web, avvia il browser presente sul tablet da te in uso e collegati al sito Web ufficiale del servizio. Successivamente, effettua la scansione del codice QR che ti viene mostrato a schermo, utilizzando lo smartphone su cui è installata l’app di WhatsApp associata al tuo numero di cellulare (se non desideri ripetere nuovamente questa procedura in futuro, apponi il segno di spunta accanto alla voce Resta connesso). Per farlo, accedi alla sezione Impostazioni dell’app WhatsApp installata sul tuo smartphone e seleziona la voce WhatsApp Web, presente nella schermata successiva.

Su iPad, inoltre, dopo aver avviato WhatsApp Web, puoi creare un collegamento al servizio nella home screen di iOS. Per riuscire nell’intento, premi sull’icona della freccia verso l’alto che trovi nel menu in alto a destra e seleziona la voce Aggiungi a home nel riquadro che ti viene mostrato.

Tieni però presente che, affinché WhatsApp Web funzioni correttamente, devi lasciare sempre connesso a Internet lo smartphone che hai usato per avviare WhatsApp Web. Ciò è necessario in quanto il servizio viene solo “trasmesso” al tablet su cui è in uso WhatsApp Web e non può essere usato senza il supporto diretto dello smartphone.

A tal proposito, in caso di dubbi o problemi, oppure se vuoi avere maggiori informazioni su WhatsApp Web, ti consiglio la lettura della mia guida dedicata al servizio.

[ad_2]

Fonte e proprietario dell’articolo Aranzulla.it

Tutti i testi, i marchi, loghi, sigle, brand, le immagini e Trade Mark riportati nel sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini segue le norme del fair use, per qualsiasi problema vi preghiamo di contattarci e verranno rimosse.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica.